Cosa è e come trattare l’osteopenia

Osteo Training

L’osteopatia va considerata come un punto intermedio tra l’avere ossa sane e l’osteoporosi.

L’osteopenia si instaura quando le tue ossa sono più deboli del normale ma non ancora così demineralizzate da rompersi facilmente, il che è il segno distintivo dell’osteoporosi.

Le tue ossa sono generalmente più dense quando hai circa 30 anni. L’osteopenia, inizia generalmente dopo i 50 anni. L’età esatta dipende da quanto sono state forti le tue ossa in gioventù. Molte persone fortunatamente mai svilupperanno uno stato di osteopenia, ma molte altre, in conseguenza ad uno stile di vita non congruo, dovranno fare i conti con questa condizione.

L’osteopenia non è inevitabile. Dieta corretta ed esercizio fisico sono fondamentali per mantenere le tue ossa dense e forti durante l’arco della tua vita.

Chi è più probabile che la contragga?

Questa condizione si verifica quando il tuo corpo usa più calcio di quanto ne accumula, i motivi perché ciò avviene sono quasi sempre da ricercarsi in uno stile di vita inappropriato.

Alcune persone sono geneticamente inclini a questa condizione, con una storia familiare che lo conferma, ma la predisposizione fortunatamente non equivale a condanna. Perché la predisposizione si manifesti è necessario creare l’ambiente adatto tramite un’alimentazione scorretta ed un’assenza di attività fisica.

È anche più probabile che tu possa incappare nell’osteopenia se sei di sesso femminile, anche se, dovuto a stili di vita inadeguati, sempre più uomini oggigiorno debbono fare i conti con questa condizione patologica.

Le donne tendono ad avere una massa ossea inferiore rispetto agli uomini, probabilmente perché le donne si cimentano meno degli uomini in attività fisiche pesanti. Inoltre, le donne tendono a vivere più a lungo, il che significa che le loro ossa invecchieranno di più.

L’apporto di calcio introdotto con la dieta, insieme allo stress meccanico derivato dall’esercizio fisico o da attività di lavoro intenso contro resistenza sono la chiave per mantenere le tue ossa sane. I cambiamenti ormonali che si verificano durante la menopausa aumentano la probabilità di entrare in una condizione di osteopenia per le donne e per gli uomini con livelli di testosterone bassi (un problema che nella nostra società sta diventando sempre più comune).

Cause patologiche e/o derivanti dall’uso di farmaci

Potresti avere una patologia o utilizzare dei farmaci che nel lungo periodo possano indurre l’osteopenia.

I disturbi alimentari, come l’anoressia e la bulimia, possono indurre questa condizione in relazione ad una carenza cronica di nutrienti. Altre cause includono:

  • Celiachia non trattata. Questa condizione può seriamente danneggiare l’intestino tenue, riducendone così le capacità di assorbimento dei nutrienti.
  • Una tiroide iperattiva. Troppi farmaci per la tiroide possono incidere negativamente sul nostro riassorbimento del calcio.
  • La chemioterapia. L’esposizione alle radiazioni può avere un effetto nocivo sulle salute delle nostre ossa.
  • Alcuni farmaci. Questi includono steroidi come idrocortisone o prednisone e farmaci antiepilettici come carbamazepina, gabapentin (Gralise, Horizant, Neurontin) o fenitoina (Dilantin, Phenytek).

Cause relative allo stile di vita

Problemi con la struttura della dieta, mancanza di esercizio fisico e abitudini malsane possono contribuire a questa condizione. Va fatta attenzione a:

  • Una mancanza di calcio e/o vitamina D
  • Insufficiente esercizio fisico, specialmente allenamento della forza con resistenze effettive, esercizi eseguiti con tempi, carichi, velocità e modalità adatte a migliorare la salute delle nostre ossa
  • Fumo
  • Uso di bevande alcoliche
  • Bevande gassate

Diagnosi

L’osteopenia di solito non ha sintomi. Ciò rende difficile la diagnosi a meno che non si faccia un test relativo alla densità ossea.

La National Osteoporosis Foundation raccomanda il test se si verifica una delle seguenti condizioni:

  • Sei una donna di 65 anni o più
  • Sei una donna in postmenopausa di 50 anni o più
  • Sei una donna nell’età della menopausa e hai una storia di familiarità con la patologia
  • Sei una donna che è già in menopausa, di età inferiore ai 65 anni e che è già afflitta da altre patologie che aumentano la probabilità di osteopenia
  • Sei un uomo di età superiore ai 50 anni con fattori di rischio
  • Frattura ossea inconsueta dopo i 50 anni

Il test è indolore e veloce. Valuta quanto sono dense o spesse le tue ossa usando i raggi X.

Prevenzione e trattamento

Non è mai troppo tardi per prendere provvedimenti per prevenire l’osteopenia. Fatti consigliare dal tuo medico un centro specializzato dove attraverso dieta, integrazione e allenamento personalizzato siano in grado di contrastare questa patologia.

Considera che se anche ti è già stata diagnosticata l’osteopenia non è troppo tardi per impedire che evolva in osteoporosi, anzi, se trattata prontamente è possibile rimineralizzare le ossa, quindi non solo stabilizzarti, ma invertire il processo.

E’ fondamentale in questi casi lavorare con esperti del settore sia sulla parte alimentare che su quella di allenamento che risulta essere particolarmente complessa e per la quale necessiterai di un personal trainer specializzato in lavori in Alta Intensità.
La buona notizia è che non si necessita un’attività fisica giornaliera, ma di due sedute settimanali di non più di 30 minuti/cad ad intensità progressiva.
Di solito se affrontata correttamente la patologia migliora rapidamente e si possono riscontrare cambiamenti tangibili già in sei mesi di lavoro continuo.

Tieni presente che è importante esporti (quando possibile) al sole. Esporsi da 10 a 15 minuti al sole due volte alla settimana aiuta a produrre la vitamina D necessaria alle tue ossa.

Sollevamento pesi: come già detto è fondamentale per la mineralizzazione ossea, ma deve essere fatto con persone competenti del settore e che abbiano esperienza nel trattamento di questa patologia (non è la stessa cosa andare in palestra per farsi il fisico e trattare l’osteopenia o l’osteoporosi). Naturalmente parla con il tuo medico prima di iniziare un programma di allenamento per la forza e senti cosa ti consiglia.

Farmaci

Per l’osteopenia non dovrebbero essere prescritti farmaci, dal momento che è trattabile con il cambiamento dello stile di vita descritto in questo articolo, tuttavia a volte il medico può decidere in autonomia anche un percorso farmacologico, naturalmente ogni approccio viene valutato singolarmente in base alla gravità della situazione e alla storia famigliare e clinica del paziente.

Detto tutto questo, a nostro parere, la terapia farmacologica dovrebbe essere l’ultima strada percorribile, prima sarebbe più logico andare a rimuovere le cause che hanno prodotto la patologia (che generalmente si trovano in dieta scorretta e mancanza di attività fisica) e successivamente, se la condizione non migliora, iniziare a pensare alla via farmacologica, dal momento che le controindicazioni relative all’uso dei farmaci sono molte ed includono problemi digestivi, stanchezza e dolore a ossa e articolazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *